Avigilon: Città di Venezia

Mediagallery

Sfida
Una delle città più suggestive d’Italia si trovava nella necessità di installare una soluzione di videosorveglianza HD in grado di garantire la sicurezza ai residenti e ai turisti, proteggere gli edifici e i monumenti storici dagli atti vandalici e soddisfare i numerosi regolamenti in vigore in città.

Soluzione
Il personale del Comune di Venezia addetto alla sicurezza gestisce il sistema di videosorveglianza HD nel centro operativo di telecomunicazioni e videosorveglianza della polizia locale. Il centro occupa due sale e utilizza 12 monitor HD da 55 pollici installati a parete. Centri di controllo aggiuntivi sono ubicati presso un centro interforze in Piazza San Marco, presso il comando operativo provinciale dei Carabinieri di Venezia e presso il centro operativo della Polizia di Stato di Venezia.

Il Comune di Venezia utilizza il software Avigilon Control Center (ACC) Enterprise con High Definition Stream Management (HDSM)™. Si tratta del sistema di registrazione centrale, ubicato presso il centro dati del Comune di Venezia, gestito da Venis, una società IT con sede in città. Per proteggere tre importanti siti della città sono state installate telecamere HD Pro di Avigilon da 16 MP e 8 MP: Piazza Ferretto (la principale piazza di Mestre), Piazza San Marco e il Ponte di Rialto. Inoltre, tutti i feed video delle telecamere analogiche esistenti vengono convertiti in HD utilizzando gli encoder Avigilon.

Il Comune utilizza inoltre i registratori video in rete (NVR, Network Video Recorder) di Avigilon per archiviare un minimo di sette giorni consecutivi di riprese di videosorveglianza. L’intera rete di videosorveglianza si basa su un’infrastruttura di fibra ottica MPLS (Multiprotocol Label Switching) costruita da Venis ma di proprietà del Comune di Venezia.

Condividi: