“Smart people in Smart cities”: a Bologna una mostra sulle città intelligenti

alt

Far toccare con mano ai cittadini le tante opportunità che offrono le smart city. E’ questo l’obiettivo di “Energie Intelligenti. Smart People in Smart Cities“, una mostra interattiva e multimediale visitabile a Bologna fino al 10 febbraio. L’esposizione è organizzata da Hic ad Hoc con la collaborazione di Fondazione Marino Golinelli, Scienzattiva, Amapola e il sostegno del Comune di Bologna, nell’ambito di Arte e Scienza in Piazza, la manifestazione che dal 2011 trasforma il centro storico del capoluogo emiliano in un Art Science Center. Il focus, spiegano gli organizzatori, è “una città che riesca a conciliare e soddisfare le esigenze dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, in cui l’’impiego diffuso e innovativo delle tecnologie, in particolare nei campi della comunicazione, della mobilità, dell’’ambiente e dell’’efficienza energetica è parte della soluzione“.

Il percorso della mostra è diviso in quattro sezioni. Nella prima, “Energie e tecnologie“, si introduce il tema “raccontando” le energie fossili e quelle rinnovabili. La seconda presenta “I sei pilastri delle Smart Cities“, intese con “un insieme coordinato di interventi a favore della sostenibilità urbana”. La terza parte è dedicata alla “Smart people“, alla ricerca dei protagonisti del cambiamento: “Un gioco di ruolo permette di sperimentare cosa significa costruire una città intelligente provando a risolvere i problemi energetico-ambientali di un agglomerato urbano”. L’ultima sezione presenta il Piano d’azione per l’energia sostenibile della città Bologna, stilato in seguito all’adesione al Patto dei Sindaci. L’idea è quella di illustrare un percorso che va “dal problema alle possibili soluzioni: condividere e conoscere gli impegni che la città intende affrontare per abbattere del 20% la produzione di CO2 entro il 2020″.

I quattro percorsi, continuano gli organizzatori, hanno “un unico obiettivo: sperimentare la via italiana alle Smart Cities. Sono i cittadini ad essere i protagonisti attingendo alla conoscenza condivisa e generando essi stessi conoscenza. In tal modo la città intelligente diventa il luogo che cambia il nostro modo di vivere”.

La mostra, allestita a Palazzo Re Enzo, è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,00 alle 18,00; sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14,00 alle 19,00.

Fonte: Greenews.info

 

Condividi: