Inserimento nel catalogo delle telecamere Selea per videosorveglianza e lettura targhe e merci

Mediagallery

Telcomms ha ampliato il proprio catalogo prodotti inserendo il brand Selea . Selea progetta e produce telecamere IP embedded, orientato al controllo del settore Traffic e in particolare la produzione di telecamere di lettura targhe (per controllo accessi e sicurezza stradale-cittadina), telecamere per lettura Containers e telecamere per la lettura dei codici di merci pericolose (tabelle ADR).

Il i settori di applicazione delle telecamere Selea per la lettura targhe sono molteplici e comprendono:

  1. Sicurezza Cittadina  
    Importante strumento di deterrenza e controllo utilizzato dai Comuni, che stanno sempre più indirizzandosi verso l’acquisto di postazioni di lettura targhe sparse sulle arterie principali di ingresso e uscita dal territorio. Le telecamere di lettura targhe sono in grado di offrire:
    • Analisi del traffico
    • Segnalazione di veicoli rubati
    • Ritorno dell’investimento, grazie al controllo della sicurezza stradale cioè sanzionando l’arrivo di veicoli che circolano senza copertura assicurativa o senza revisione
  2. Controllo Accessi  
    Il controllo accessi è tra le applicazioni più richieste nelle strutture medio-grandi o da chi ha un flusso importante in ingresso-uscita di veicoli (Aziende con afflusso mezzi pesanti di carico-scarico, Porti e Aeroporti, etc…) I vantaggi offerti da soluzioni di controllo accessi con lettura targhe sono molteplici:
    • riduzione dei furti (mezzi pesanti che entrano con la motrice ed escono con il rimorchio)
    • incremento delle sicurezza (vietando l’accesso ai mezzi non autorizzati)
    • automazione della gestione (associando il numero di targa del veicolo al peso di scarico/carico, misurato dalla pesa elettronica e inserito automaticamente nei documenti di trasporto)
  3. Parcheggi
    L’applicazione più richiesta non è quella dei parcheggi a pagamento, ma bensì quelli privati (Alberghi, aziende sanitarie ed ospedali, Aziende, Residence ecc..). In questo ambito applicativo le richieste sono le più diversificate ma con un unico comune denominatore: automatizzare gli accessi riducendo l’intervento umano ed i costi relativi.
  4. Campeggi e Villaggi Turistici
    Molti campeggi di medie e grandi dimensioni, consentono di entrare nell’area interna del campeggio con la propria autovettura. All’ingresso, il controllo, viene gestito o da personale addetto o attraverso l’uso di pass magnetici o telecomandi. Il difetto di questi due sistemi di gestione è l’elevato onere annuale (personale e pass). Una telecamera di lettura targhe non necessita di manutenzione e personale, eliminando i costi annuali di gestione operativa.
  5. Residence
    Le telecamera di lettura targhe possono essere utilizzate  per la verifica della titolarità ed utilizzo dei parcheggi in residence e condomini.
  6. Merci pericolose
    Le telecamere SELEA 704TKM sono in grado di leggere la targa e contemporaneamente la tabella ADR (codici KEMLER – ONU).
    Il tracciamento e la segnalazione del passaggio di mezzi pesanti che trasportano merci pericolose sta diventando (anche a seguito di una recente normativa europea sulla sicurezza dei trasporti) un settore molto promettente. E’ agli inizi, pertanto allo stato attuale è ancora una piccola nicchia di mercato ma sta esprimendo un alto potenziale. Le principali applicazioni sono nel campo autostradale e nel controllo dei tunnel (che sono i punti più critici per veicoli con materiali infiammabili o esplosivi), ma stanno diventando importante anche ai confini di Stato per il controllo delle merci pericolose.
  7. Terminal Container
    Le telecamere  Selea TARGHA 704ILB sono in grado di leggere i codici dei Containers (ILU – BIC).
    Sempre più i Porti, provvisti di terminal per il carico e scarico container, stanno adeguandosi alle nuove tecnologie che permettono loro di generare meno errori (di trascrizione manuale dei codici dei container) e maggior efficienza operativa. Grazie a questi dispositivi di lettura container e targhe, la direzione è in grado di associare alla targa (chi trasporta) anche il codice container (il contenuto). Sono ancora pochi i Porti che si sono attrezzati di sistemi automatici di lettura dei container, ma è un mercato che sta dando segnali di crescita.
  8. Autostrade
    La lettura della targa dei veicoli è uno strumento quasi indispensabile in campo autostradale. Le telecamere ANPR sono utilizzate ai tornelli d’ingresso, ma anche nei tunnel per segnalare eventuali anomalie di ingresso e uscita dal tunnel dei veicoli. Esistono diverse compagnie autostradali in Italia. In questo settore gli approvvigionamenti di tali prodotti non sono frequenti, ma quando ci sono, sono per lo più ad elevato numero di pezzi. Un mercato che ogni tanto rinnova il proprio parco macchine anche in virtù dell’adeguamento a nuove normative.

Di seguito riportiamo informazioni utili per la scelta del sistema di lettura targhe più adatto alle varie necessità.

Chi produce sistemi di lettura targhe, sviluppa la propria soluzione basandosi principalmente sull’esistenza di due diversi tipi di applicazione:
Veicolo è fermo o a velocità ridotta, usati principalmente nel controllo accessi e parcheggi
Veicolo viaggia a velocità sostenuta nel campo stradale free-flow

Il campo di applicazione determina infatti quale tipo di tecnologia conviene utilizzare per realizzare un sistema di lettura targhe che funzioni bene.
Alcuni fenomeni come i caratteri deteriorati, deformati, semicoperti con neve, fango, moscerini, targhe in controluce, etc… , sono presenti sulle targhe delle autovetture in circolazione e rappresentano una situazione ostica per qualsiasi sistema di lettura targhe. Queste variabili concorrono a rendere difficile la lettura e determinano la precisione di un buon sistema di lettura targhe.

Esistono due metodi utilizzati per misurare la precisione di un sistema di lettura targhe:
• Test di laboratorio in ambiente controllato
• Test diretto sul campo con sistema installato su strada

Il metodo di laboratorio, può essere effettuato sia dallo stesso produttore che da enti indipendenti. Si attua in ambienti controllati. Tale metodo presenta un grande difetto: una volta installato su strada, la precisione dichiarata del sistema, può riservare deludenti sorprese. Alcuni sistemi che dichiaravano una certificazione in classe A (precisione maggiore del 95%), hanno poi dimostrato di possedere su strada una precisione inferiore al 60%.
Il metodo di campo si attua in ambiente esterno, raccogliendo migliaia d’immagini e analizzando una ad una tutte le immagini catturate nell’arco dei 12 mesi, nelle diverse condizioni atmosferiche (nelle varie stagioni con nebbia, sole, pioggia, neve, di giorno e di notte). Un test molto impegnativo, lungo e con elevati costi di gestione (e per questo adottato da pochissimi costruttori). E’ però il metodo che offre al Cliente la reale garanzia che una volta acquistato e installato su strada, il prodotto, offrirà le prestazioni di precisione corrispondenti a quelle dichiarate.

Molti datasheet di sistemi/prodotti di lettura targhe riportano informazioni tecniche che fanno apparentemente pensare a un prodotto promettente e performante. Sfortunatamente, la maggior parte di questi dati non ha alcuna correlazione  tra di loro. La mancanza di un legame, nasconde mille punti interrogativi sulle reali condizioni in cui si ottengono le prestazioni tecniche dichiarate sul datasheet. Ad esempio, dichiarare che il proprio sistema di lettura targhe legge a velocità superiori ai 200Km/h, con precisione del 95% e angolo di lettura di 50 gradi, dà subito da pensare che la telecamera ottenga tutte queste prestazioni una volta installato sul campo reale.

Si scopre soventec che la telecamera legge le targhe fino ai 200 Km/h (come limite massimo), ma a quella velocità la precisione non supera il 60%. Per ottenere una precisione del 90% (il minimo sindacabile) potreste scoprire che la velocità deve essere ridotta a 70 Km/h e l’angolo di lettura non superare i 25 gradi.
Un datasheet serio dovrebbe quantomeno riportare i dati tecnici delle performance, correlati all’unica vera caratteristica importante per il cliente: la reale precisione di lettura su strada. Partendo da quest’ultima, tutti i dati tecnici riportati sul datasheet, dovrebbero essere legati a tale valore. Se dichiaro una precisione del 95% e una velocità di lettura fino a 200 Km/h, ciò dovrebbe significare che ottengo quella precisione a quella velocità, una volta installato su strada, in tutte le condizioni atmosferiche e non solo con targhe pulite ma anche con targhe di tutti i tipi: sporche, sgualcite, vecchie, deformate ecc….

A causa di uno spregiudicato utilizzo commerciale si è venuta a creare enorme confusione nell’uso di acronimi che servivano a distinguere le tecnologie utilizzate nel sistema di lettura targhe, come: LPR (Licenze Plate Recognition), CPR (Car Plate Recognition),  NPR (Number Plate Recognition), ANPR (Automatic Number Plate Recognition).
Oggi questi acronimi sono utilizzati, senza distinzione, sia per indicare una banale telecamera IP/analogica adattata alla lettura targhe, che una telecamera intelligente con OCR a bordo camera. Per l’ignaro acquirente, l’aspetto ingannevole è che molte telecamere sono descritte come capaci, da sole, di leggere i caratteri. Invece, altro non sono che semplici telecamere in possesso di un filtro antiabbagliamento, utili alla sola trasmissione delle immagini. Per leggere la targa, occorre in seguito utilizzare degli appositi software di riconoscimento targhe da installare su computer.

Esistono solo due tecnologie disponibili per realizzare un sistema di lettura delle targhe:
1. Ttecnologia basata su software di lettura delle targhe da installare obbligatoriamente su PC (sistema Pc based detto anche LPR)
2. Tecnologia basata su telecamera intelligente ovvero quel tipo di telecamera nella quale il software di lettura targhe (OCR) è integrato dentro la telecamera stessa (chiamate anche telecamere ANPR)

Quando Selea decise di produrre un sistema proprio di lettura targhe, la prima scelta, fu quella di sviluppare un software di lettura targhe basato su PC (anziché produrre telecamere). La ricerca e sviluppo ed il miglioramento continuo aziendale, alla ricerca del prodotto sempre più affidabile ha portato ad un passaggio verso le telecamere con OCR, per importanti vantaggi:
• La telecamera OCR rappresentava una soluzione All-in-one che garantiva le prestazioni di lettura targhe migliori (quello che stavamo cercando)
• La telecamera OCR costava meno della somma dei costi di una buona telecamera + licenza software di lettura targhe
• Con la telecamera OCR era possibile apportare al prodotto tutte le modifiche desiderate senza dipendere da terzi

In seguito nacquero le telecamere OCR TARGHA di Selea. Alta qualità, sicure ed affidabili in qualsiasi condizione e con modelli specifici per necessità di utilizzo.
È possibile acquistare i prodotti Selea nel nostro shop all’interno della categoria Videosorveglianza:

 

Condividi: